PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

La Commissione Europea ha avviato un piano di ripresa per aiutare l’Unione Europea a riparare i danni economici e sociali causati dall’emergenza sanitaria da Coronavirus e contribuire a gettare le basi per rendere le economie e le società dei Paesi europei più sostenibili, resilienti e preparate alle sfide e alle opportunità della transizione ecologica e digitale: un investimento sul futuro dell’Europa e degli Stati membri per ripartire dopo l’emergenza Covid-19.  

Cos'è

Si tratta dello strumento finanziario denominato Next Generation EU, un dispositivo temporaneo di finanziamenti comunitari pensato per stimolare una “ripresa sostenibile, uniforme, inclusiva ed equa”, volta a garantire la possibilità di fare fronte a esigenze impreviste, il più grande pacchetto per stimolare l’economia mai finanziato dall’UE.
In questo contesto si inserisce il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), lo strumento italiano che traccia gli obiettivi, le riforme e gli investimenti che il nostro Paese intende realizzare grazie all’utilizzo dei fondi europei di Next Generation EU, per attenuare l’impatto economico e sociale della pandemia e rendere l’Italia un Paese più equo, verde e inclusivo, con un’economia più competitiva, dinamica e innovativa.

Seguendo le linee guida definite dalla normativa europea, il Piano raggruppa i progetti di investimento in 6 Missioni:

  • Transizione verde
  • Trasformazione digitale
  • Crescita intelligente, sostenibile e inclusiva
  • Coesione sociale e territoriale
  • Salute e resilienza economica, sociale e istituzionale
  • Politiche per le nuove generazioni, l’infanzia e i giovani

declinate in 16 Componenti, per un totale di 43 ambiti di intervento.

Per avere informazioni e dettagli aggiornati sulle occasioni di finanziamento relative a bandi, avvisi e altre procedure pubbliche per la presentazione e selezione dei progetti PNRR è possibile consultare il portale Italia Domani.

In questa sezione vengono riportati i progetti finanziati per il Comune di Borghetto Santo Spirito, con l’indicazione esplicita della Missione e della Componente di riferimento.

 

 

M1. Digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo

La Missione 1 sostiene la transizione digitale del Paese, nella modernizzazione della Pubblica amministrazione, nelle infrastrutture di comunicazione e nel sistema di produttivo. Ha l’obiettivo di garantire la copertura di tutto il territorio con reti a banda ultra-larga, migliorare le competitività delle filiere industriali, agevolare l’internazionalizzazione delle imprese. Investe inoltre sul rilancio di due settori che caratterizzano l’Italia: il turismo e la cultura.

Gli obiettivi della prima Missione sono promuovere e sostenere la transizione digitale, sia nel settore privato che nella Pubblica Amministrazione, sostenere l’innovazione del sistema produttivo, e investire in due settori chiave per l’Italia, turismo e cultura.

La Missione 1 si articola in 3 componenti:

  • C1 – Digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella PA
  • C2 – Digitalizzazione, innovazione e competitività nel sistema produttivo
  • C3 – Turismo e Cultura 4.0

Progetti finanziati con metodo lump sum per il Comune di Borghetto Santo Spirito con riferimento alla Missione 1, Componente 1:

1.4.3 Adozione piattaforma  Pago PA La misura è collegata al codice dell’amministrazione digitale (decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82) che ha previsto in capo alle Pubbliche Amministrazioni, ai gestori di pubblici servizi e alle società a controllo pubblico l’obbligo di accettare, tramite la piattaforma PagoPa, i pagamenti spettanti a qualsiasi titolo attraverso sistemi di pagamento elettronico. Le Pubbliche Amministrazioni, quindi, sono tenute ad aderire al sistema per consentire alla loro utenza di eseguire pagamenti elettronici nei loro confronti. Il bando ha quindi lo scopo di favorire una completa digitalizzazione dei pagamenti effettuati a favore delle pubbliche amministrazioni, con conseguente semplificazione per i cittadini.

Consulta l’avviso su PA Digitale 2026

Per consultare tutti gli atti adottati dall’Ente per la realizzazione della misura è sufficiente accedere al seguente link

 

1.4.3 Adozione  App IO La app IO è una piattaforma pensata per permettere a tutti i cittadini di avere un nuovo e unico punto di accesso telematico ai servizi, alle informazioni e alle comunicazioni della pubblica amministrazione, consentendo quindi usare i servizi pubblici nazionali e locali dal proprio smartphone in maniera semplice, moderna e sicura.

Consulta l’avviso su PA Digitale 2026

Per consultare tutti gli atti adottati dall’Ente per la realizzazione della misura è sufficiente accedere al seguente link

 

1.4.4 Estenzione dell’utilizzo delle piattaforme nazionali di identità digitale – SPID e CIE La misura, oltre a prevedere il miglioramento dei servizi di identità digitale a livello centrale (ad es. integrazione SPID con nuovi attributi, evoluzione del sistema CIE ID), la misura si pone infatti l’obiettivo di:

  • garantire un’ampia diffusione degli strumenti di autenticazione presso la cittadinanza, integrando progressivamente SPID e CIE verso un unico ecosistema di ID;
  • completare l’integrazione di tutte le PA eleggibili all’uso dell’identità digitale, incrementando contestualmente anche il numero di servizi accessibili tramite ID.

Consulta l’avviso su PA Digitale 2026

In corso di aggiudicazione
1.2 Abilitazuibe e facilitazione migrazione al cloud La misura  prevede la realizzazione di un nuovo programma di supporto e incentivo, finalizzato a trasferire basi dati e applicazioni di tipo “ordinario” su ambienti cloud qualificati.

Consulta l’avviso su PA Digitale 2026 

Per consultare tutti gli atti adottati dall’Ente per la realizzazione della misura è sufficiente accedere al seguente link
1.4.1 Esperienza del cittadino nei servizi pubblici La misura mira a migliorare la user experience dei servizi online della PA. Ciò attraverso attraverso l’armonizzazione delle pratiche di sviluppo di portali e servizi e l’adozione di standard comuni di qualità.

Consulta l’avviso su PA Digitale 2026

Per consultare tutti gli atti adottati dall’Ente per la realizzazione della misura è sufficiente accedere al seguente link
1.4.5 Piattaforma notifiche digitali La piattaforma notifiche digitali ha l’obiettivo di semplificare e rendere certa la notifica degli atti amministrativi con valore legale verso cittadini e imprese. Un’altra rivoluzione digitale che se ben gestita può essere un altro passo avanti verso una reale trasformazione digitale delle Amministrazioni e dei cittadini

Consulta l’avviso su PA Digitale 2026

Per consultare tutti gli atti adottati dall’Ente per la realizzazione della misura è sufficiente accedere al seguente link
1.3.1 Piattaforma Digitale Nazionale Dati(PDND) Questo mira a garantire una migliore condivisione delle informazioni tra pubbliche amministrazioni centrali e locali, in ossequio al principio once only. Secondo questo principio, un ente pubblico dovrebbe evitare di richiedere al cittadino informazioni già possedute da altre amministrazioni.

Consulta l’avviso su PA Digitale 2026

 

In corso di contrattualizzazione

 

 

M2. Rivoluzione verde e transizione ecologica

La seconda Missione, denominata Rivoluzione Verde e Transizione Ecologica, si occupa dei grandi temi dell’agricoltura sostenibile, dell’economia circolare, della transizione energetica, della mobilità sostenibile, dell’efficienza energetica degli edifici, delle risorse idriche e dell’inquinamento, al fine di migliorare la sostenibilità del sistema economico e assicura una transizione equa e inclusiva verso una società a impatto ambientale pari a zero.

La Missione 2 si articola in 4 componenti:

  • C1 – Agricoltura Sostenibile ed Economia Circolare
  • C2 – Transizione energetica e mobilità sostenibile
  • C3 – Efficienza energetica e riqualificazione degli edifici
  • C4 – Tutela del territorio e della risorsa idrica
 

Sezione in allestimento

 

Sezione in allestimento Sezione in allestimento Sezione in allestimento

 

M4 Istruzione e ricerca

La Missione 4 “Istruzione e Ricerca” mira a rafforzare le condizioni per lo sviluppo di un’economia ad alta intensità di conoscenza, di competitività e di resilienza, partendo dal riconoscimento delle criticità del sistema di istruzione, formazione e ricerca.

In particolare, tali criticità si riscontrano nella carente offerta di servizi di educazione e istruzione primari, nell’alto tasso di abbandono scolastico, nella presenza di forti divari territoriali, basse percentuali di adulti con un titolo di studio terziario, oltre a mismatch tra istruzione e domanda di lavoro, perdita di talenti e scarsi investimenti nella Ricerca e Sviluppo.

La missione in questione è volta ad incidere sulle problematiche rilevate con l’obiettivo di migliorare qualitativamente e quantitativamente i servizi di istruzione e formazione, attraverso due Componenti:

  • C1 “Potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione: dagli asili nido alle università”: la componente punta a realizzare gli investimenti necessari a colmare o ridurre le carenze strutturali in tutti i gradi di istruzione, rafforzando le infrastrutture e gli strumenti tecnologici, ampliando l’offerta formativa e migliorando le competenze del corpo docente.
  • C2 “Dalla ricerca all’impresa”: tenta di innalzare il potenziale di crescita del sistema economico, aumentando il volume della spesa in Ricerca e Sviluppo e il livello di collaborazione tra la ricerca pubblica e il mondo imprenditoriale.

 

M4 – C 1 -1.1 Piano per asili nido e scuole dell’infanzia e servizi di educazione e cura per la prima infanzia.

L’avviso intende far crescere l’offerta di servizi educativi sia per la fascia 0-2 (asili nido), sia per la fascia 3-6 (scuole dell’infanzia), grazie alla realizzazione di nuovi spazi o alla messa in sicurezza di strutture già esistenti.

 

Consulta gli avvisi  

Per consultare tutti gli atti adottati dall’Ente per la realizzazione della misura è sufficiente accedere al seguente link 

 

Persone coinvolte:

Ultimo aggiornamento: 01/03/2024, 08:03

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Rating:

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri
Icona